“The Lust Lizard of Melancholy Cove”, altre NdT

Hex: si chiamano “hex signs”, talismani o decorazioni portafortuna tipiche del folklore dei “tedeschi della Pennsylvania”, discendenti degli immigrati tedeschi e dei Paesi Bassi stabilitisi negli Stati Uniti dall’inizio del XIX secolo.

Coyote: slang ispanico per “traditore, carogna”

Uova alla Sothoth: compaiono anche in Practical Demonkeeping, tradotte come “Sothoth di uova” (alternativa possibile e valida). L’allusione è a Yog-Sothoth, divinità immaginaria che compare nel Ciclo di Cthulhu e nelle Storie Oniriche di H.P. Lovecraft.

Un diavolo dell’inferno: il riferimento è alla vicenda raccontata da Moore in Practical Demonkeeping.

Banana spritz: tentativo maldestro di restituire la battuta originale, laddove Molly confondeva il “Chunky Monkey” (gelato confezionato alla banana con pezzi – chunk – di cioccolato e nocciole) con dei “Monkey Chunks”, alla lettera “pezzi di scimmia”:

Sensori di parcheggio dorati: non ho trovato un equivalente nelle auto d’epoca italiane: si tratta di “curb feelers”, veri e propri baffi posti in corrispondenza dei passaruota, la cui funzione era quella di “sentire” il marciapiede per scongiurare danni alle ruote (cromate, va da sé) in fase di parcheggio.